La fiera Prowein 2018 è uno degli eventi più attesi da chi lavora nel mondo del vino. Una specie di paese dei balocchi con quasi 7mila espositori e vini da oltre 40 paesi nel mondo.
Come un bambino in un negozio di dolciumi. È la condizione di un degustatore al ProWein di Düsseldorf, con i suoi 6.780 espositori e vini da oltre 40 paesi. Piattaforma collaudatissima, facile arrivarci, ancora più facile da lasciare. Per un totale di 17 padiglioni internazionali da visitare. Tanti gli assaggi, tante le etichette alla prima uscita: ecco 10 vini – italiani e non – che hanno colto nel segno.

I 10 migliori assaggi

Prowein 2018 | Lezèr 2017 Foradori

Ordinare magnum, delizioso, tutto da bere. Sono le ultime tre note tra gli appunti per questa prima proposta da Elisabetta Foradori. Un rosato che gioca a fare il Teroldego di sostanza, un Teroldego di sostanza che gioca la carta del rosato. Vinoso, ricorda il melograno appena spaccato, l’anguria, un cenno di terra e di caffè. Bocca materica e fresca, che si allunga su note salmastre e una tipica e incisiva nota finale di mandorla tostata. Chiude tirato nel frutto, austero, sfumato e lunghissimo.

Prowein 2018 | Cerasuolo d’Abruzzo Baldovino 2017 Tenuta i Fauri

Ah che bel frutto. Una ciliegia carnosa e succosissima, matura al punto giusto, fresca al punto giusto. La sensazione è che la 2017 sia davvero una grande annata da Cerasuolo, altro piglio rispetto ai 2016 assaggiati 12 mesi fa. Avvolgente e sinuoso, con un tratto floreale ben a fuoco a fare da sponda: il sorso è puro piacere. Salta la categorizzazione piccolo/grande vino, rimane un prezzo eccezionalmente attraente. L’ultimo appunto segnato? Pizza! Deve essere l’abbinamento.

Prowein 2018 | Bombino bianco 2017 Masseria Faraona

Un bianco pugliese d’alta quota? Esperimento o cambio di visione? Di sicuro un vino centrato. Siamo nella Murgia Barese, le vigne raggiungono anche i 500 metri di quota. Profilo mentolato, puro e fragrante, acidità spiccata e integrata in corpo slanciato, manca ancora una completezza sul piano aromatico ma è saporito e chiude freschissimo. Si porta via con circa 5 euro e non li farà di certo rimpiangere.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO ORIGINALE SUL SITO GAMBERO ROSSO…

Fonte: ww.gamberorosso.it articolo a cura di Lorenzo Ruggeri

SCOPRI L’EVENTO PROWEIN

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi